martedì 27 dicembre 2011

CRISI O NON CRISI ? (ospite n°3)

                       


Allora come cominciare?

I politici ci dicono che le tasse porteranno recessione. Ci dicono che le varie manovre fatte fin'ora erano necessarie (a chi però non lo dicono. Ve lo dico io: alle banche). Ci dicono che dobbiamo sopportare sacrifici a "lacrime e sangue" per il bene del paese (le palle: per il bene delle banche).

Ci hanno detto per anni che la crisi non c'era; recentemente il solito buffone ci ha detto che i ristoranti sono pieni. Io mi chiedo una cosa: dove vivono questi politici? Sulla luna? Fuori dal mondo?
O semplicemente loro stanno bene, e non gliene importa nulla del popolo? Eppure basterebbe che si facessero un viaggio dove la povertà c'è veramente in Italia (le stime Istat ci dicono che oltre il 10% della popolazione vive sotto la soglia della povertà, e questi sono dati nero su bianco, non i soliti bla bla).

Capisco che molti italiani siano delle pecore stupide e menefreghiste (con tutto il rispetto per le pecore), che fino a che non stanno male loro, non gli interessa nulla degli altri.
Però c'è il problema che quando poi tocca a loro stare male, si ingegnano con mille trucchi per fregare meglio il prossimo (la classe dirigente insegna, dopotutto), o quelli onesti che non possono più stare dietro ai debiti personali o della propria piccola azienda, semplicemente si suicidano.

Come si può risolvere? Non con la classe politica attuale. Ci servirebbero dei leaders onesti e che anteponessero il bene del popolo che governano al proprio.

Voi vi sentite rappresentati dalla classe politica attuale? Io no. E nemmeno mi piace stare a casa a lamentarmi e postare un mare di cazzate su Facebook: non serve a nulla.
Effettivamente, secondo me, Facebook serve solo a chi posta per sfogarsi per 5 minuti, e a chi legge per deprimersi ancora di più e pensare che tanto le cose sono sempre state così, che non cambieranno mai, eccetera.

Allora, italiani: quand'è che scendiamo in piazza una volta e per tutte PER RIMANERCI, e li cacciamo VERAMENTE con la pala?
Alessandro M.

1 commento:

  1. Bell'articolo, complimenti all'ospite!

    RispondiElimina