sabato 8 giugno 2013

ALLARME DA DIFFONDERE PRONTAMENTE ! ! !


                                Ecco una foto del "genio" non responsabile!

Allora parliamo di questa triste faccenda che coinvolge in pieno la famigerata RADIO MARIA,già nota per le faccende di inquinamento dell'etere con la sua spaventosa copertura nazionale composta da oltre 850 ripetitori (più della RAI),ed inoltre per fregiarsi del titolo di pusher ufficiale per anziani indifesi e non,di tutta quella marea di minchiate che riguarda la madonna di Medjugorje,le...diciamo così  "apparizioni",i già sputtanatissimi "pseudo-veggenti",ecc,ecc.

Oggi RADIO MARIA viene "pizzicata" da Repubblica (con un articolo di Conchita Di Gregorio) per aver . . . UDITE,UDITE  lanciato una campagna in cui chiede soprattutto ai loro ascoltatori più anziani (e notoriamente più malleabili) di FARE TESTAMENTO A FAVORE DELL'EMITTENTE RADIO MARIA.
Il tutto sotto forma di una lettera in cui viene chiesto "un atto d'amore,un lascito testamentario, anche piccolo".
A firmare queste lettere vergognose è padre Livio Fanzaga, direttore della più pervasiva radio italiana, appunto RADIO MARIA. Il Fanzaga naturalmente dimentico delle competenze che spettano ad un direttore, una volta contattato per ulteriori informazioni scarica le sue responsabilità di direttore,e firmatario delle missive all'ufficio legale della radio,poi scocciato non fornisce uleriori informazioni chiudendo il telefono in faccia ai giornalisti,e non ancora pago rimuove all'istante dal sito della radio,alla sezione lasciti qualsiasi informazione trasformando la pagina in una bella pagina bianco candida.
Questa raccapricciante vicenda è venuta alla luce dopo che il figlio di una ascoltatrice della radio novantaduenne (92!!!) aveva trovato la madre impegnata a compilare il questionario allegato alla lettera inviatale da RADIO MARIA

LE INDICAZIONI SU COME EFFETTUARE IL LASCITO – Le domande che venivano poste all’ascoltatore (notoriamente di età media piuttosto elevata) e intenzionato a effettuare la donazione erano: (1)«Condividi l’idea che “Radio Maria” ti informi su lasciti e testamenti?
(2) Sai che ai tuoi cari resterà comunque una quota?
(3) Sai che per fare un testamento olografo basta un foglio bianco e una firma di proprio pugno?
(4) Quali motivi ti trattengono ancora dal devolvere parte della tua eredità a “Radio Maria”?
(5) Pensi che costi o non hai un notaio? 
(6)Possiamo inviarti un opuscolo che possa spiegarti come fare?
(7) Vuoi che una persona di “Radio Maria” ti contatti direttamente?».

ORA APPARE ALQUANTO EVIDENTE L'ANGOSCIANTE CASO CHE PARE RASENTARE UN CLAMOROSO CASO DI CIRCONVENZIONE D'INCAPACE IN EVIDENTE DISAGIO PSICOLOGICO,RESTA DA AUGURARSI CHE CHI DI DOVERE (UNA VOLTA TANTO)DECIDA TEMPESTIVAMENTE DI OCCUPARSENE IN MANIERA RETROATTIVA (PER COLORO DISGRAZIATAMENTE DOVESSERO AVER GIA' DEVOLUTO).
Qui sotto tutte le varie fonti con i particolari più grotteschi della vicenda.

Fonti: http://video.repubblica.it/dossier/repubblica-delle-idee-2013/tgzero-e-lo-scandalo-di-radio-maria-noi-accettiamo-donazioni-anche-dai-vivi/131137/129644?ref=search

http://www.avantionline.it/2013/06/un-atto-damore-dai-suoi-fedeli-radio-maria-chiede-lasciti-testamentari-con-una-lettera-agli-anziani/#.UbJegfmpW5c

http://spettacoli.blogosfere.it/2013/06/radio-maria-donazioni-dal-5-per-mille-al-testamento-scoppia-la-polemica.html

http://www.repubblica.it/cronaca/2013/06/07/news/radio_maria-60545254/

3 commenti:

  1. Un sentito grazie per i colleghi che hanno risposto all'allarme,e per tutti coloro lo faranno in seguito.
    G.

    RispondiElimina