mercoledì 28 agosto 2013

IL FUTURO E' ADESSO ! ! !



Quella di ieri è stata una giornata da ricordare per Elon Musk (CEO di Tesla motors).  http://www.teslamotors.com/it_IT

La capitalizzazione di Borsa della "sua" Tesla ha raggiunto i 20 miliardi di dollari. Tanto per avere un'idea, Ford ha un market cap di 64,6 miliardi di dollari, General Motors 48,3 miliardi. Per quanto in termini di unità vendute Tesla sia in fondo alle classifiche dei produttori auto, l'azienda secondo Bloomberg è la tredicesima per capitalizzazione davanti a Suzuki, Mazda e Fiat (per quest'ultima il sorpasso è avvenuto soltanto la scorsa primavera e oggi vale più del doppio).
 La differenza tra grafici azionari e realtà industriale risulta evidente dando un occhio al rapporto tra prezzo e utili attesi per il 2013: per Tesla il moltiplicatore è stellare, 260 contro i 10 di GM e gli 11 di Ford. 
L'azienda californiana guidata dall'estroso CEO 42enne si è quotata a Wall Street nel 2010 con un prezzo per azione inferiore ai 20 dollari. Oggi viaggia sui 165 dollari, mentre ieri ha toccato il massimo di 173. A contribuire al balzo del titolo la fiducia sui piani di sviluppo delle auto elettriche d'alta gamma proposte da Tesla: intersezione di frontiera tra la tradizionale industria dell'auto e l'elettronica. Tesla è spesso definita la nuova Apple, anche perché l'estro del fondatore ricorda un pò Steve Jobs.
 Musk è stato tra i fondatori di Paypal e ha grandi ambizioni spaziali con il progetto Space X.  http://www.ilpost.it/2013/08/13/treno-hyperloop-elon-musk/

Sul successo dei suoi progetti regna grande scetticismo e curiosità, ma Tesla i primi risultati li sta dando. Gli ultimi, che hanno contribuito al balzo recente a Wall Street, sono legati alle vendite in California, dove nella prima metà dell'anno ha superato Porsche, Volvo, Lincoln, Land Rover e Jaguar (dati California New Car Dealers Association).
 La fiducia degli investitori è attualmente alimentata dagli utili superiori alle attese della prima parte dell'anno (ma molto dipende dagli incentivi del governo per le auto ecologiche) e dal raggiungimento recente del miglior risultato in termini di sicurezza per gli Stati Uniti (non avendo il motore davanti, il veicolo è ottimizzato per la sicurezza).
Il modello commerciale, stile Apple, prevede la vendita diretta al pubblico e di recente l'azienda ha raccolto migliaia e migliaia di firme per chiedere alla Casa Bianca di estendere questa facoltà a tutti gli Stati della Nazione. Tra i partners di Tesla ci sono Daimler e Toyota. 
Da qualche tempo le auto Tesla sono in vendita anche in Europa e le prime stazioni di ricarica sono state realizzate dapprima in Norvegia,dove è stata cablata la principale arteria autostradale,fatto questo che grazie all'autonomia di circa 400 Km permette che i fortunati possessori della Tesla possano andare ovunque nel paese.
Anche gli altri paesi europei si stanno attrezzando di colonnine per la ricarica,ma siamo ancora lontani dall'avere una copertura decente.
 Il sistema Tesla prevede la ricarica della batteria del 100% in mezz'ora e l'infrastruttura si sta ben diffondendo negli Usa. 
Tra le auto, la prima realizzata è stata la superveloce Tesla Roadster: ovvero una Lotus Elise convertita in elettrica e per questo venduta ad un prezzo molto alto (circa 100 mila euri). 




La Tesla Model S è invece una sportsedan superpotente progettata da zero,e nata per essere elettrica e costa circa 51mila euri.




 Musk intende vendere 21mila unità di questo modello quest'anno e raddoppiare nel 2014.
La Tesla motors informa che la domanda va attualmente oltre la capacità produttiva.
E' in arrivo anche il crossover Tesla Model X  4x4. 



THE FUTURE IS NOW!!!

Nessun commento:

Posta un commento