martedì 19 novembre 2013

IPOTESI DI GOMBLODDO ! ! !



Nei giorni scorsi assistevo incuriosito alla "scissione" del pdl ad opera del "traditore" Alfano,e mi tenevo informato su tutto il teatrino mediatico che vedeva,e vede tutt'ora impegnati media e giornali nell'analizzare sotto ogni fronte (circa) la vicenda.



Ora nella confusione di ipotesi: tra chi sostiene trattasi di abbandono della nave da parte dei "topi",chi ritiene invece che si sia trattato di un gesto di responsabilità da parte dei cosidetti governativi  del pdl,gesto questo atto a sostenere il governo Letta per un supposto bene superiore del paese,e chi invece pensa che semplicemente "il delfino" Alfano insieme alla sua "sporca" manciata di appaltatori abbia deciso il grande passo di scavalcare il padre padrone del partito a fini carrieristici (in quanto B. occupava il gradino più alto della piramide togliendo ogni speranza per Alfano,definito il senza quid),in questo caso Alfano avrebbe promesso altrettanti scatti hai suoi "nuovi" seguaci.

Insomma durante tutto ciò,riflettendo sulle doti pratiche,e la capacità del cavaliere di copiare ciò che vede,e che gli piace,mi sono ricordato della vicenda
Alitalia http://www.borsaitaliana.it/notizie/sotto-la-lente/bad-company.htm


Ed è così che mi sono reso conto che il cavaliere ha ben pensato di mettere su tutto stò teatrino,con una mossa che tutto sommato appare geniale,e fa venir fuori l'antico smalto del ladrone di Hardcore.
Come funziona la faccenda?
1) Il pdl si divide in due tronconi,da una parte la bad company con il cavaliere condannato,con tutta la sua inutile zavorra di servi e baldracche,con l'esercito di Silvio,e con milioni di berluscones che sostengono il cavaliere ciecamente in quanto li rappresenta pienamente,e da loro la speranza/sicurezza di continuare a farsi i cazzi loro,di continuare a sperare in indulti,in amnistie,in condoni infiniti,e chi più ne a più ne metta.
2) Dall'altra parte la good company composta dai governativi del pdl,questi con importanti incarichi di governo e controllo del paese,questi quasi senza pendenze penali,e soprattutto affrancati dalle gravissime responsabilità del tragico ventennio pdl (scaricato appositamente tutto addosso al cav. considerato oramai "bruciato").

In altre parole,immaginate un bidone d'acqua pieno di buchi,pieno di perdite (l'attuale pdl),perdite costituite dall'emorragia di voti (ad es. il voto perso dei cattolici che non sopportavano più cose come il caso ruby). 
L'attuale scissione costituisce la soluzione al problema,in quanto il neo partito,new centro destra è il sottovaso che raccoglie le predette perdite, ma che in buona sostanza non ha nulla di diverso dal partito dal quale è andato a dissociarsi.

Tenete presente che inoltre che il cav. con questa mossa è tornato all'opposizione,mestiere che egli predilige,e nel quale storicamente ha sempre offerto il meglio di se.
Da domani il cav. potrà,senza correre il rischio di essere addittato da sfascista,tranquillamente attaccare e criticare l'attuale governo con argomentazioni populistiche (no euro,no finanziamento pubblico hai partiti,ecc.),sguinzagliando tranquillamente i suoi cani rabbiosi,quali sono ad es. i vari Brunetta,Santanche,Capezzone Gasparri,ecc,e nello stesso tempo tenere il piede in due staffe tramite la good company,che nel frattempo avrà raccattato un nuovo bacino di voti composto dai delusi dal cav.e da un certo numero di nuovi votanti (probabilmente fuoriusciti dalla fila dall'astensionismo ad vitam).
Questa articolata mossa "politica" permetterà inoltre al cav. di tirare un siluro,una gigantesca inculata a Matteo Renzi,al quale verrà sottratta sotto al naso una grossa massa di votanti sui quali il Renzi (di sicuro) faceva già incautamente affidamento,e non escludo che così facendo il cav. riesca a fregarsi pure il voto di qualche indeciso M5S alle prese con i dubbi sull'art.4,sul nuovo statuto,e sul "piccolo dittatore".


Nessun commento:

Posta un commento