lunedì 23 dicembre 2013

TU PAGHI ...LUI ANDRA' IN PENSIONE ! ! !






Il sindaco è stato assunto dai propri familiari prima di essere eletto in Provincia. E i contributi glieli paga la collettività. 

Ne parla Marco Lillo sul Fatto. Un episodio quanto meno dubbio. Il Comune e la Provincia di Firenze, infatti, da quasi 9 anni pagano i contributi per la pensione del dirigente di azienda Matteo Renzi. 
Dove sta il problema?   


"Il problema è che l'azienda che ha assunto il giovane Renzi come dirigente 8 mesi prima di collocarlo in aspettativa (scaricando l'onere previdenziale sulla collettività) è della stessa famiglia Renzi." 
Sono stati i consiglieri Francesco Torselli (Fratelli d'Italia) e Marco Semplici (Lista Galli) a porre il problema. L'assunzione di Renzi, altro punto importante, è avvenuta 8 mesi prima dell'elezione a presidente della provincia, il 13 giugno 2004. Fino a 8 mesi prima dell'elezione, la società di famiglia pagava molto meno di quanto poi provincia e comune verseranno per la sua pensione.

 LA CIFRA - Ma quanto pagano i fiorentini per la pensione del loro sindaco-dirigente in aspettativa? La cifra, finora chiusa nei cassetti, la fornisce la dirigente dell'amministrazione del personale di Palazzo Vecchio, dottoressa Chiara Marunti, in risposta ad una richiesta di accesso agli atti del capogruppo Pdl in Comune, Marco Stella. «Renzi Matteo, dipendente in aspettativa senza paga con la qualifica di dirigente.
 Tot. mensile: euro 3.241,21». Cioè, il Comune di Firenze paga mensilmente, in vece della società di cui Renzi è dirigente, la Eventi6 Srl, circa 3.200 euro, oltre alla spesa per l'indennità (lo stipendio) da sindaco, che è di 4.300 euro netti, circa 7.500 lordi. Il contributo al dirigente Renzi non copre soltanto gli oneri previdenziali, ma anche quelli «assistenziali e assicurativi», come previsto dall'articolo 86 del Testo Unico degli enti locali.
 Non solo, «l'amministrazione locale si legge nel Testo unico - provvede altresì a rimborsare al datore di lavoro la quota annuale di accantonamento per l'indennità di fine rapporto».

Fonte: http://www.tzetze.it/redazione/2013/12/renzi_e_laspettativa_a_carico_del_comune_1/index.html

Nessun commento:

Posta un commento