lunedì 27 gennaio 2014

BYE BYE ! ! !




Nunzia De Girolamo fuori dal governo. In una nota egli stessa afferma: “Mi dimetto da Ministro. L’ho deciso per la mia dignità: è la cosa più importante che ho e la voglio salvaguardare a qualunque costo. Ho deciso di lasciare un ministero e di lasciare un governo perché la mia dignità vale più di tutto questo ed è stata offesa da chi sa che non ho fatto nulla e avrebbe dovuto spiegare perché era suo dovere prima morale e poi politico. Non posso restare in un governo che non ha difeso la mia onorabilità”. 

Convocata a Montecitorio per rispondere alle interrogazioni urgenti di PD e NCD, dopo lo scandalo all’Asl di Benevento, non aveva trovato al suo fianco né collega di partito Angelino Alfano, né il premier Enrico Letta,ma questo era ovvio,in quanto gli "ominicchi" di tal fatta insieme all'attuale compagine di "vermi senza spina dorsale",che tra di loro chiamano colleghi di partito è unicamente proiettata a mangiare finchè ancora si può,quindi figurarseli a pensare ad altri che non se stessi non è davvero realistico.

Cmq il 4 febbraio si sarebbe dovuto discutere la mozione di sfiducia promossa dal Movimento 5 Stelle.

“Sono vittima di un combloddo!!!”: così si era difesa la De Girolamo in un’aula semivuota.
“Mi sono sbagliata, sono pronta a rientrare in Forza Italia. Alfano e i suoi mi hanno lasciata sola nel momento di difficoltà, Silvio non l’avrebbe mai fatto”.

Quindi secondo Denis Verdini e Deborah Bergamini,ora si prepara il cambio di casacca,e quello della ex ministra campana non sarà l'unico dietrofront.






Nessun commento:

Posta un commento