mercoledì 5 marzo 2014

LO STAFF QUESTO SCONOSCIUTO ! ! !



Una cosa davvero non capisco,proprio ieri sera mi riguardavo l'ennesimo intervento di Grillo che ancora una volta ripeteva: io da subito ho detto faccio questo,faccio quello,quindi non capisco perchè vi stupite che resto coerente,e invece di farmi i cazzi miei,tenermi soldi,ecc,vado diritto per la mia strada!

E aggiungeva (ancora una volta),rivolgendosi a chi l'aveva votato che il voto al M5S era stato chiesto,e doveva essere un voto di chi fa,e non di chi sta a guardare,o cerca un "salvatore",spiegava inoltre che chi l'aveva votato non tenendo conto di quanto detto sopra AVEVA SBAGLIATO!
Sosteneva poi con parole sue che in questo ultimo caso questo voto/i errato/i era disposto a renderlo/i indietro!

Ecco,alla luce di quanto appena affermato io davvero non capisco...ciò che chiamiamo "talebano",ovvero tutti quei produttori di sottocommenti sul suo blog,e anche su altri siti,vedi FQ,oppure FB per es. che con atteggiamenti univocamente "pecorecci" si scagliano senza riflettere contro chiunque scriva un qualcosa,o peggio faccia,o dica un qualcosa non marcatamente e spudoratamente a favore di colui che si sono auto eletti a novello "salvatore".

Eppure come già scritto sopra Grillo ha ripetuto,e ripete alla nausea che chi fa così ha sbagliato a votarlo,precedentemente li offese a morte (quelli con un mimimo di comprendonio) chiamandoli "schizzi di merda digitali",e prima ancora con "l'editto" chiamato com. pol. n°53,che formalmente definii l'attivista online come utile idiota,e spianò la strada per i famosi trombati in direzione Montecitorio.
Per non parlare poi del non statuto sostituito da una vergogna di statuto che chiarisce bene il tutto,ma che viene ignorato come fosse inesistente perfino dai "Di Maio" che regolarmente citano appunto il non statuto come non sapessero che non è più valido da un sacco di tempo.

Giuro! Davvero non capisco,vabbè!

In finale due righe sul misteriosissimo STAFF,del quale nonostante si sia in epoca digitale si sa poco o nulla.

Lo staff è composto da un numero x di dipendenti della Casaleggio Associati (e non da attivisti iscritti al M5S),che fa capo a Davide Casaleggio,il quale poi risponde a suo padre (noto "guru"). Si tratta quindi di dipendenti (posso aggiungere giovani) di un attività commerciale nel campo dei servizi con uffici siti in Milano,via Morone 6 ,20121 (MI),i quali (come si sa da un noto tentativo d'intervista) sono tenuti al silenzio,ed al più stretto riserbo su qualsiasi argomento,difatti imbarazzatissimi fuggono via davanti a qualsiasi microfono,o telecamera.

Naturalmente i "talebani" di cui si parlava prima riconoscono a codeste figure,senza il minimo problema tutta l'autorità che il loro ruolo volenti o nolenti gli assegna,asserendo cose tipo: se Grillo ha deciso così allora è tutto ok!

...e tutto ok!








Nessun commento:

Posta un commento